SEGATI L UCCELLO MENTRE MI ASCIUGHI LO SMALTO ALLE DITA DEI PIEDI SOFFIANDOCI SOPRA